3 febbraio 2015

2 febbraio 2015: conferenza della dott.ssa Alida Savatteri "Sicilia archeologica"

Lunedì 2 febbraio, alle ore 18.00, la dott.ssa Alida Savatteri  ha tenuto presso l`Istituto Italiano di Cultura di Oslo una conferenza dal titolo: Sicilia archeologica.
 
Collocata in posizione strategica al centro del Mediterraneo, la Sicilia è stata in tutte le epoche crocevia di genti e di culture. Le più antiche tracce umane in Sicilia risalgono a circa 18.000 anni fa. Prima della conquista greca e fenicia l'isola era occupata da tre popolazioni indigene di diversa origine: i sicani, i siculi e gli elimi. A seguito della prima guerra punica, 264-241 a.C., l'isola è proclamata prima provincia di Roma, e farà parte dell'impero romano fino alla sua caduta nel V. sec. d.C. Durante l'epoca medievale, la Sicilia è nuovamente terra di conquista: occupata dai barbari, ripresa dai bizantini e conquistata dagli arabi. I Normanni iniziano le operazioni di riconquista dell’isola nel 1060, ma nel 1186 la corona di Sicilia passa a Enrico VI di Svevia, padre del famosissimo Federico II. In seguito, l'isola diviene oggetto delle mire espansionistiche dei francesi, e nel 1282 il potere passa alla famiglia spagnola degli aragonesi.

Alida Savatteri è nata nel 1981 ed è cresciuta in Sicilia dove ha vissuto fino al 2013, quando si è trasferita a Trondheim. Alida ha una laurea in archeologia conseguita presso la Facoltà di lettere e filosofia dell'Università di Palermo con la tesi: "L'Ausonio II e la Sicilia".

Nessun commento:

Posta un commento