14 dicembre 2016

Auguri di Buone Feste!

Auguri di Buone Feste!


Carissimi soci ed amici del Comitato della Dante Alighieri di Oslo,
come ogni anno nell’imminenza delle festività è tradizione che assieme agli auguri natalizi si faccia anche un breve bilancio di quanto è stato fatto dal nostro Comitato.

Permettetemi innanzitutto di esprimere il mio vivo ringraziamento e gratitudine a tutti i Consiglieri del Direttivo per la continua disponibilità e l’impegno con cui si sono sempre prodigati al massimo, nonostante gli impegni di lavoro e famigliari, nella programmazione e realizzazione delle nostre numerose iniziative che spero abbiano ottenuto il vostro gradimento. 

Un particolare ringraziamento va anche all'Istituto Italiano di Cultura di Oslo, che ha ospitato le nostre conferenze nei propri locali, e ai nostri partners: la Scuola d'italiano di Oslo, l'AGI (Associazione Giovane Italia) e il Comites di Oslo (Comitato degli italiani all'estero).

Sono fermamente convinto che il nostro Comitato sia diventato un valido punto di riferimento ad Oslo per quanti desiderano coltivare l’amore e l’interesse per l’Italia e condividere questa stessa passione con altri simpatizzanti del bel paese. Desidero darvi al riguardo la bella notizia che quest’anno abbiamo raggiunto il ragguardevole traguardo di 155 soci.

Riassumo brevemente le iniziative che abbiamo realizzato nel corso dell’anno cominciando dalla conferenza commemorativa dei cento anni della nascita del celebre scrittore Giorgio Bassani a cura della professoressa Margareth Hagen dell’Università di Bergen.

Alla bella lingua di Dante sono state dedicate le conferenze rispettivamente di Roberto Tartaglione sull’influenza della canzone nel consolidamento dell’italiano standard e di Vera Gheno, consulente linguistica della prestigiosa Accademia della Crusca, sull’italiano e la sua storia.

La professoressa Unn Falkeid ci ha parlato della grande poetessa rinascimentale Gaspara Stampa sulla quale ha pubblicato un libro e l’ing. Pasquale Frascione ha tenuto una conferenza sulle Navi dello stoccafisso (tørrfiskbåtene), fornite alla Norvegia dai cantieri navali di Ancona nel dopoguerra e pagate con partite di stoccafisso.

Marco Catizone ci ha presentato, attraverso testi e video, tre dei maggiori interpreti della canzone d'autore italiana, De Andrè, Dalla, Battisti.

Il nostro Comitato ha aderito alla Prima settimana della cucina italiana nel mondo (21-27 novembre), un evento per ricordare le eccellenze della cucina italiana di qualità, con la conferenza di Helge Christiansen e Lisa Kalstø Reiersen dedicata in parte alle specialità enogastronomiche della regione dell’Alto Lazio.

Desidero infine ricordare un grande evento che è stato organizzato per iniziativa dell’Ambasciatore d’Italia Giorgio Novello, nostro Presidente onorario: la presentazione dei Parchi Letterari della Dante alla Litteraturhuset di Oslo il 14 ottobre scorso. All’evento hanno preso parte il Presidente dei Parchi Letterari Stanislao de Marsanich e Hans Vintervold, sindaco di Røros, prima città al di fuori dei confini d’Italia ad essere entrata a far parte a pieno titolo della rete dei Parchi letterari.

Nell’augurare a voi ed ai vostri cari tanta serenità e gioia per le prossime festività il mio pensiero va anche alle migliaia di terremotati in Italia costretti a trascorrere questo Natale al di fuori delle loro case con l’augurio che possano ricevere calore e conforto in questo momento difficile della loro vita.

Buone Feste e… arrivederci nel 2017!

Sergio Scapin
Presidente della Società Dante Alighieri – Comitato di Oslo

6 dicembre 2016

5 dicembre 2016: conferenza di Biancamaria De Vivo Novello sulle tradizioni natalizie in Italia

Giotto, Natività di Gesù, Cappella degli Scrovegni (Padova)
Lunedì 5 dicembre alle ore 18:30 la Sig.a Biancamaria De Vivo Novello ha tenuto per il Comitato Dante Alighieri di Oslo una conferenza in italiano nella sala eventi dell'Istituto Italiano di Cultura di Oslo su "Le tradizioni del Natale in Italia".

L'Italia è un Paese dalle mille tradizioni locali. Lo vediamo anche nei tanti modi diversi di celebrare il Natale. Pur nelle ovvie comuni radici, in ognuna di queste ci sono sfumature diverse, non solo nella scelta tra Gesù Bambino e Babbo Natale, tra la Befana e San Nicolò, tra il presepe e l'albero, ma anche in cucina. La conferenza toccherà via via alcune tradizioni delle festività natalizie delle varie regioni con cui la relatrice è venuta in contatto. 


Biancamaria De Vivo Novello, dopo la maturità classica, consegue la laurea in Scienze Politiche con indirizzo internazionale presso l'Università La Sapienza di Roma nel 1986.  
Dopo la laurea si trasferisce a Londra, dove lavora per la compagnia aerea Alitalia U.K. & Ireland, prima nel campo della Gestione del Personale e successivamente come Responsabile Amministrativo per il Controllo di Gestione e la contrattualistica. Sempre a Londra, consegue un Master in Personal Management presso la University of Westminster. Rientrata a Roma, si occupa per un periodo dei rapporti con la clientela internazionale per una società di gestione di servizi tecnologici.

A Londra conosce Giorgio Novello, oggi Ambasciatore d'Italia a Oslo, con il quale è sposata da 22 anni ed ha tre figli. Oltre a Roma e Londra ha vissuto a Bonn, Berlino e Vienna. Vive ad Oslo con la famiglia dall'agosto 2013.

26 novembre 2016

Foto ricordo della riunione annuale dei Presidenti dei comitati norvegesi della Società Dante Alighieri - novembre 2017

Foto ricordo della riunione annuale dei Presidenti dei comitati norvegesi della Società Dante Alighieri, che si è tenuta a Bergen sabato 26 novembre 2016 presso i locali dello Stranges Stiftelse.


Nella foto i cinque presidenti, da sinistra: Terje Aagaard (Comitato di Halden), Sergio Scapin (Comitato di Oslo), Graziella Van den Bergh (Comitato di Bergen), Martine Bolognini (Comitato di Stavanger), Jan Berg (Comitato di Kristiansand).




Nella foto da sinistra: Mari Syrtveit (Membro del Comitato Direttivo di Kristiansand), Jan Berg (Presidente del Comitato di Kristiansand), Sergio Scapin (Presidente del Comitato di Oslo), Kari Aagaard (Membro del Comitato Direttivo di Halden), Terje Aagaard (Presidente del Comitato di Halden), Graziella Van den Bergh (Presidente del Comitato di Bergen), Margrethe Moe Sandven (Segretario del Comitato Direttivo di Bergen), Øystein Stokland (Vice Presidente del Comitato di Bergen), Martine Bolognini (Presidente del Comitato di Stavanger), Dag Sunnanå (Membro del Comitato Direttivo di Bergen), Olav Østtveit (Cassiere cassa comune di Bergen).

3 novembre 2016

21 novembre 2016: conferenza di Helge Christiansen e Lisa Kalstø Reiersen sul tema "Tra Roma e la Toscana"

Lunedì 21 novembre alle ore 18.30 Helge Christiansen e Lisa Kalstø Reiersen hanno tenuto una conferenza in norvegese nella sala eventi dell'Istituto Italiano di Cultura di Oslo sul tema "Mellom Roma og Toscana" ("Tra Roma e la Toscana"). In occasione della Prima settimana della cucina italiana nel mondo una parte della conferenza è stata dedicata alle tradizioni enogastronomiche dell’Alto Lazio.

L’Italia è molto di più delle ben note città di Roma, Venezia e Firenze. "La vera Italia" si trova anche nelle aree che sono poco conosciute al turista medio. Helge Christiansen e Lisa Kalstø Reiersen hanno trovato la loro "vera Italia" nella zona tra Roma e la Toscana, il Lazio settentrionale. Hanno anche scritto un libro sull'argomento, Mellom Roma og Toscana (Tra Roma e la Toscana), nel quale attraverso racconti e immagini hanno cercato di trasmettere le loro impressioni e il loro entusiasmo, sia per le persone, che per la natura, la storia e le peculiarità culturali di quel territorio, compresa quella culinaria. Questo è anche il tema della conferenza.

Helge Christiansen divide il suo tempo fra Tolfa (Italia) e Bergen (Norvegia). Nella sua vita professionale ha lavorato come architetto sia in Norvegia che in altre parti del mondo, fra queste un lunghissimo periodo in Africa. In pensione, molti interessi lo portano a cercare nuovi sentieri, che gli danno molte soddisfazioni. È innamorato dell’Italia e specialmente del Lazio settentrionale. Ha anche scritto insieme a Giovanni Padroni un altro libro “Tolfa com’era”, e sta attualmente scrivendo un libro sul cantautore Fabrizio de André.

Lisa Kalstø Reiersen ha un background come terapista occupazionale (ergoterapeut) e ha lavorato nel corpo norvegese di pace in Botswana. La fotografia è stato uno dei suoi principali interessi per molti anni. La ricchezza di motivi e di stati d'animo della vita quotidiana in Italia sono stati un’ulteriore fonte di ispirazione per coltivare tale interesse. Già dal 1999 è entrata a far parte del Centro studi italo-norvegese di Tolfa a nord di Roma. Come il marito sente un forte attaccamento a quel territorio sul quale hanno insieme deciso di scrivere un libro.

12 ottobre 2016

14 ottobre 2016: I Parchi letterari della Dante alla Litteraturhuset di Oslo

I Parchi Letterari® della Dante

Litteraturhuset di Oslo (sala Amalie Skram), venerdì 14 ottobre, ore 18.00. Entrata libera.
Conferenza in inglese di Stanislao de Marsanich, Presidente dei Parchi Letterari® italiani, su "Journeys of the senses - Italy and its ‘Literary Landscapes’.
Un "parco letterario" è un viaggio nella letteratura e nella memoria, nei beni culturali e ambientali, nei territori e nelle loro tradizioni attraverso i luoghi in cui grandi poeti e scrittori italiani hanno vissuto e trovato la loro ispirazione. Ci sono 20 parchi letterari in tutta Italia. L’evento sarà aperto dall’Ambasciatore d’Italia, Giorgio Novello, Presidente onorario dei Comitati della Dante di Oslo e Stavanger, in presenza del Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre, Parco Letterario Eugenio Montale, Amm. Vittorio Alessandro e del dott. Mario Giannantonio, Consigliere delegato alla cultura del Comune di Anversa degli Abruzzi, referente per il Parco Letterario Gabriele D’Annunzio e Consigliere delegato del Club dei Borghi più belli d’Italia.
http://www.parchiletterari.com/evento.php?ID=01003

11 ottobre 2016

10 ottobre 2016: conferenza di Helene Rødahl Fagermo sul tema "La tetralogia su Napoli di Elena Ferrante - Il marketing della Casa Editrice Samlaget e la ricezione della stampa"

Lunedì 10 ottobre alle ore 18:30 Helene Rødahl Fagermo ha tenuto nella sala eventi dell'Istituto Italiano di Cultura di Oslo una conferenza in norvegese sul tema "Elena Ferrantes Napolikvartetten -  Markedsføring av Samlaget og resepsjon i pressen" (La tetralogia su Napoli di Elena Ferrante - Il marketing della Casa Editrice Samlaget e la ricezione della stampa).

I quattro romanzi ambientati a Napoli di Elena Ferrante, che hanno ottenuto un grande successo internazionale, sono stati il tema centrale della conferenza. In particolare è stata messa a fuoco la loro traduzione in neonorvegese (nynorsk)  e le strategie dell'editore norvegese Samlaget per la loro commercializzazione. Gli strumenti visivi come la scelta del design e la pubblicazione delle immagini nei social media hanno avuto un ruolo fondamentale nella strategia di comunicazione. La promozione dei quattro romanzi in Norvegia è stata inoltre messa a confronto  con la promozione effettuata all’estero. Un altro aspetto importante è il modo in cui la stampa norvegese e internazionale hanno parlato dei libri, mettendo in particolare risalto l'utilizzo dello pseudonimo Ferrante.

Helene Rødahl Fagermo ha conseguito la laurea in Lingue e Letterature nordiche alla Scuola Superiore di Volda e al NTNU di Trondheim. Ha inoltre conseguito un Master in cultura scritta neonorvegese (nynorsk) alla Scuola Superiore di Volda. Attualmente studia Storia presso la Scuola Superiore di Volda.

6 settembre 2016

5 settembre 2016: conferenza della prof.ssa Vera Gheno "Eppur si muove: l’italiano e la sua storia attraverso i secoli"

Lunedì 5 settembre alle ore 18:30 la prof.ssa Vera Gheno  ha tenuto, nella sala eventi dell'Istituto Italiano di Cultura di Oslo, una conferenza dal titolo: "Eppur si muove: l'italiano e la sua storia attraverso i secoli".

Dai primi documenti dell’italiano, come i Placiti Cassinesi, passando dalle grammatiche del Cinquecento e dal Vocabolario degli Accademici della Crusca del 1612, per arrivare al gergo a tratti quasi incomprensibile delle comunicazioni mediate tecnicamente: da dove viene l’italiano, ma soprattutto dove sta andando? Si sente spesso parlare di “decadenza dell’italiano”, tra analfabetismo di ritorno e “invasione” degli anglicismi. Quanto c’è di vero in questa affermazione?


Vera Gheno è laureata in Sociolinguistica, Dottore di ricerca in Linguistica Italiana presso l’Università di Firenze; docente del Laboratorio di Italiano Scritto presso la medesima università. Docente del Laboratorio di Informatica presso l’Università per Stranieri di Siena. Docente di Sociolinguistica presso il Middlebury College, Firenze. Twitter manager e membro della redazione della Consulenza Linguistica dell’Accademia della Crusca. Specializzata sulla comunicazione mediata tecnicamente, ha scritto, negli ultimi 10 anni, diverse decine di contributi sull’argomento. Alcuni sono leggibili su https://unifi.academia.edu/VeraGheno. Ha collaborato recentemente con Treccani per il progetto “Treccani 90° - 1925-2015, 90 anni di cultura italiana” (http://www.treccani.it/90anni/parole/) e con la Dante Alighieri per il volume, curato da Massimo Arcangeli, “Peccati di lingua. Le 100 parole italiane del Gusto”, 2015, Soveria Mannelli, Rubbettino.

22 agosto 2016

SKOLESKIPET AMERIGO VESPUCCI PÅ BESØK I OSLO - 22. - 25. august 2016

SKOLESKIPET AMERIGO VESPUCCI PÅ BESØK I OSLO
Åttifem år etter sjøsettingen, som fant sted den 22. februar 1931, og etter en lang pause for moderniseringsarbeider som varte mer enn to år, er skoleskipet Amerigo Vespucci tilbake med flagrende seiler i vinden.
Den eldste enhet i tjeneste i Sjøforsvaret har en lang og ærerik historie og er fortsatt uovertruffen i eleganse og storhet.
Under 2016, åttifemte årsdagen for sjøsetting, etter å ha besøkt de viktigste italienske havner vil skoleskipet Vespucci seile inn i Nord-Europas havner som en del av et utdanningsopplegg i 2016 til fordel for sjøakademiets elever.
Vespucci skip vil være i Oslo, fortøyd ved Vippetangen, i nærheten av Akershus festning, fra 22. til og med 25. august.
Besøket er en ekstraordinær presentasjon av mange av våre nasjonale fortreffeligheter og vil bli en gjenopplevelse etter forrige besøk tilbake i 2005.
Oppholdet av skipet i Oslo vil være oppstarten til det omreisende arrangement "Under Sign of Excellence – Italia presenter seg i et roadshow gjennom norske byer ", og det vil åpne samtidig dets omfattende program i den norske hovedstaden.
Skipets kaptein Curzio Pacifici vil ta imot gjester som ønsker å besøke Amerigo Vespucci under sitt opphold i Oslo.

17 giugno 2016

16 giugno 2016: conferenza dell'ing. Pasquale Frascione su "Le navi dello stoccafisso"

Giovedì 16 giugno, alle ore 18.30, l'ing. Pasquale Frascione ha tenuto una conferenza dal titolo: Le navi dello stoccafisso per il Comitato Dante Alighieri di Oslo. La conferenza ha avuto luogo presso il Rodeløkka Kafe a Bygdøy.

La nave Erling Jarl sullo scalo poco prima del varo con, in secondo piano, uno dei più caratteristici monumenti di Ancona, l'arco di Traiano, che risale a quando l'imperatore romano Traiano fece ingrandire il porto di Ancona e vi fece costruire molte navi per la conquista della Dacia (attuale Romania)

Alcuni dirigenti del Cantiere con la madrina norvegese,Sig.ra Brynhild Lysholm, al battesimo della nave Erling Jarl

Cambio bandiera a bordo della nave Erling Jarl al momento della consegna alla Compagnia Armatrice  norvegese Det Nordenfjeldske Dampskibsselskab

La conferenza ha illustrato le vicende relative alla costruzione subito dopo la Seconda Guerra Mondiale di quattro navi commissionate da Società Armatrici Norvegesi al Cantiere Navale di Ancona oggi appartenente al Gruppo Fincantieri ed allora appartenente al Gruppo CNR (Cantieri Navali Riuniti).  La trattativa contrattuale per la costruzione delle Navi risale al 1946 e la consegna fu effettuata da agosto 1949 a giugno 1950. Il contratto segnava un momento particolarmente importante di ripresa sia per la Norvegia che per l’Italia. Infatti  esso era uno degli atti finalizzati alla ricostruzione della Flotta Norvegese ed in particolare alla ripresa del servizio di collegamento dei fiordi norvegesi, la cosiddetta Linea Hurtigruten. Allo stesso tempo il contratto fu molto importante per la ripresa delle attività del Cantiere di Ancona. Le navi sono note in Italia ed in Norvegia come “Le navi dello stoccafisso” (“tørrfiskbåtene”) perché le difficili condizioni valutarie internazionali dell’epoca portarono al pagamento di parte del valore delle navi con una compensazione dei valori delle Navi con il valore di alcune partite di “stoccafisso” , il merluzzo essiccato che lega da secoli l’Italia alla Norvegia.


Laureato nel 1972  in Ingegneria Navale e Meccanica, iscritto all’ Ordine degli Ingegneri di Ancona ed al Registro dei Costruttori Navali della Capitaneria di Porto di Ancona, l'ing. Pasquale Frascione inizia l’attività presso il Cantiere di Ancona, allora CNR, oggi Fincantieri, dove percorre un completo iter formativo in Italia ed all’estero, ricopre varie posizioni  e diventa Dirigente nel 1986. In particolare vive l’interessante esperienza del completo rinnovamento logistico, organizzativo, metodologico e tecnologico del Cantiere di Ancona, Viene chiamato dalla Direzione Fincantieri a partecipare al gruppo che nel 1983 dop una permanenza di un mese in Giappone adotta buona parte dell’esperienza cantieristica giapponese. In seguito svolge la mansione di Direttore di altre aziende e Cantieri Navali Marchigiani. Nel 1997 fonda con un gruppo di ingegneri e di economisti una società di consulenza aziendale, per la quale svolge per diversi anni il ruolo di Presidente ed oggi di consulente. Nel 2011 partecipa alla fondazione dell’Associazione “Uomini delle Navi”. Attualmente svolge attività sia nel campo professionale che in quello didattico , annoverando tra i propri clienti anche la stessa Fincantieri.

14 giugno 2016

"LE NAVI DELLO STOCCAFISSO": PASQUALE FRASCIONE ALLA DANTE DI OSLO

OSLO\ aise\13 giugno 2016 - Giovedì 16 giugno, alle ore 18.30, Pasquale Frascione terrà per il Comitato della Dante di Oslo una conferenza dal titolo "Le navi dello stoccafisso".
La conferenza illustra le vicende relative alla costruzione subito dopo la Seconda Guerra Mondiale di quattro Navi (Midnattsol, Vesterålen, Sanct Svithun e Erling Jarl) commissionate da Società Armatrici Norvegesi al Cantiere Navale di Ancona, oggi appartenente al Gruppo Fincantieri ed allora appartenente al Gruppo CNR (Cantieri Navali Riuniti).
Per continuare a leggere cliccare qui

3 giugno 2016

SABATO 4 GIUGNO 2016: IL COMITATO DELLA DANTE DI OSLO ALLA "OPEN HOUSE" DELLA SCUOLA DI ITALIANO

OSLO\ aise\ 3 giugno 2016 - Domani, 4 giugno, il Comitato della Dante Alighieri di Oslo sarà presente con un proprio stand promozionale alla "Open House" organizzata dalla Scuola di Italiano di Oslo dalle 12.00 alle 17.00. 
La Scuola di Italiano di Oslo, che ha festeggiato il suo 25esimo anniversario nel novembre 2014 in presenza dell'Ambasciatore d'Italia e Presidente onorario del Comitato della Dante di Oslo, Giorgio Novello, apre anche quest'anno la propria sede nella centrale Bygdøy allé 68 per presentare un ricco programma ai visitatori interessati alla lingua e cultura italiane.
Saranno allestiti diversi stand in cui verranno presentati i corsi di lingua organizzati dalla Scuola, sono previsti corsi lampo di introduzione alla lingua italiana per principati, stand rivolti alla presentazione di viaggi e appartamenti di vacanza in Italia e stand dedicati ai prodotti enogastronomici del Bel Paese.
Per la prima volta quest'anno, grazie ad una collaborazione appena avviata con la Scuola di Italiano, sarà presente anche uno stand del Comitato Dante Alighieri di Oslo attorno al quale si alterneranno i consiglieri del Direttivo e il Presidente, Sergio Scapin.
Per continuare a leggere cliccare qui.

10 maggio 2016

9 maggio 2016: conferenza della prof.ssa Margareth Hagen sullo scrittore Giorgio Bassani

Copertina della prima edizione del romanzo
Einaudi, 1962
Lunedì 9 maggio, alle ore 18:30, la prof.ssa Margareth Hagen ha tenuto, nella sala eventi dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo, una conferenza in italiano dal titolo: Giorgio Bassani e la guerra.

Lo scrittore Giorgio Bassani è nato nel marzo di un secolo fa. I suoi romanzi ferraresi costituiscono un contributo importante per la rielaborazione italiana del fascismo e della persecuzione degli ebrei. La conferenza presenterà le sue opere, con particolare attenzione al romanzo Il Giardino dei Finzi-Contini (1962).

Margareth Hagen è professore di letteratura italiana presso l'Università di Bergen. Ha svolto principalmente i suoi lavori di ricerca nelle seguenti aree: la letteratura del ‘500  e il rapporto tra scienza e letteratura, anche nelle opere di Primo Levi.
Margareth Hagen è Preside della Facoltà di Lettere (Det humanistiske fakultet) dell’Università di Bergen.

26 aprile 2016

25 aprile 2016: conferenza di Roberto Tartaglione su "Italiano in giro di DO. L’influenza della canzone italiana sul consolidamento dell’italiano standard"

Lunedì 25 aprile, alle ore 18:30, il prof. Roberto Tartaglione ha tenuto nella sala eventi dell’Istituto Italiano di Cultura, una conferenza dal titolo
Italiano in giro di DO. L'influenza della canzone italiana sul consolidamento dell'italiano standard.

Si dice qualche volta che l’Italia l’ha fatta Garibaldi e l’italiano l’ha fatto la televisione. Ma insieme con la televisione (le scuola, la radio ecc.) a portare l’italiano in tutte le case è stata la diffusione di canzoni popolari che venivano cantate da tutti. Dal dialetto alla lingua, la canzone rispecchia mutamenti sociali, politici, e soprattutto linguistici che a partire dagli anni Sessanta e Settanta sono diventati progressivamente “bagaglio culturale” di tutta la nazione.

Roberto Tartaglione, Direttore di Scudit, Scuola d’Italiano Roma. Laureato in Filologia Romanza si è sempre occupato di italiano per stranieri. Ha insegnato in diversi paesi (Usa, Islanda, Norvegia, Germania, Iran, Turchia, Russia) per conto di Università, Istituti di Cultura e Centri Culturali pubblici e privati. È autore di una decina di testi di italiano per stranieri ed è appena uscita la sua ultima Grammatica della lingua italiana per stranieri (Alma Edizioni 2015). Per i Comitati Dante Alighieri di Norvegia ha già fatto un “giro di conferenze” nel lontano 1992 e in quelli stessi anni ha tenuto anche un corso di italiano per il Centro Culturale di Bergen.

21 aprile 2016

L’INFLUENZA DELLA CANZONE ITALIANA SUL CONSOLIDAMENTO DELLA LINGUA: ROBERTO TARTAGLIONE IN NORVEGIA CON LA DANTE E L’IIC

OSLO\ aise\20 aprile 2016- Lunedì prossimo, 25 aprile, alle 18:30, Roberto Tartaglione terrà nella sala eventi dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo una conferenza dal titolo “Italiano in giro di DO. L’influenza della canzone italiana sul consolidamento dell’italiano standard”. Tartaglione terrà inoltre la stessa conferenza per i comitati norvegesi della Dante di Trondheim (26 aprile), Bergen (27 aprile), Kristiansand (28 aprile), Stavanger (29 aprile) e Halden (30 aprile).
Per continuare a leggere cliccare qui

17 aprile 2016

14 aprile 2016: commemorazione del novantesimo anniversario dell'arrivo ad Oslo del dirigibile Norge

Da destra a sinistra:
l'Ambasciatore d'Italia in Norvegia, Giorgio Novello
 e il Presidente dell'Associazione Bekkelagshøgdas
 Lokalhistorisk Forening, Dag Jarnøy
Nella serata del 14 aprile 2016 si è svolta sulla collina di Ekeberg la commemorazione dell’arrivo ad Oslo, 90 anni fa, del dirigibile Norge, progettato e pilotato da Umberto Nobile. Da Oslo il dirigibile, decollato pochi giorni prima dall’aeroporto di Roma Ciampino, sarebbe poi proseguito per raggiungere il Polo Nord e poi l'Alaska. Venne così compiuta la prima trasvolata dell'Artico con quella che resta nella storia come la spedizione Amundsen-Ellsworth-Nobile, dal nome dei tre protagonisti che rispettivamente la concepirono, la finanziarono e la realizzarono.
L’evento commemorativo è stato promosso congiuntamente dall'Ambasciata d'Italia e dall'Associazione Bekkelagshøgdas Lokalhistorisk Forening ed in particolare del suo Presidente Dag Jarnøy, appassionato studioso della spedizione.  
Alla suggestiva commemorazione hanno preso parte l’Ambasciatore d’Italia Giorgio Novello, l’Ambasciatrice norvegese Else Berit Eikeland, Polar Ambassador and Senior Arctic Official norvegese, il Presidente dell’associazione di storia locale Dag Jarnøy.
Il Sistema-Paese italiano era rappresentato, oltre che dal Primo Consigliere Tommaso Andria, dal Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura Luca Di Vito e dal Press Officer Marcella Mariani, dall’Addetto alla Difesa Generale Giuseppe Di Giovanni, nonché da rappresentanze del Comites. Il Direttivo della Dante Alighieri di Oslo era rappresentato dal suo Vice Presidente, Emanuela Noce Rokke e dal Consigliere onorario Marianne Zimmer.
La cerimonia commemorativa si è conclusa con l’esibizione di un aereo storico che ha ripetutamente sorvolato con varie acrobazie la collina di Ekeberg.
Per ulteriori informazioni sulla commemorazione consultare il sito dell’Ambasciata d’Italia ad Oslo: http://www.amboslo.esteri.it/Ambasciata_Oslo/Archivio_News/Evento+dirigibile+Norge+aprile2016.htm
Il Presidente dell'Associazione Bekkelagshøgdas Lokalhistorisk Forening, Dag Jarnøy

L'ambasciatrice norvegese Else Berit Eikeand, Polar Ambassador and Senior Arctic Offcial 

Al centro: l'Addetto alla Difesa Generale Giuseppe Di Giovanni


7 aprile 2016

14. april 2016 kl. 17:00: Minnemarkering for luftskipet “Norge”

For 90 år siden, den 14. april 1926, ankom luftskipet “Norge” Oslo. Den italienske luftingeniør Umberto Nobile hadde tegnet luftfartøyet og det var Nobile selv som førte det etter å ha lettet fra Ciampino-flyplassen i Roma. Fra Oslo fortsatte luftskipet Norge sin ferd til Nordpolen og videre til Alaska. Det var første gang et luftfartøy gjennomførte en flyvning mellom Europa og Amerika over Arktis og ekspedisjonen ble kjent som “Amundsen-Ellsworth-Nobile Transpolar Flight” ettersom Amundsen var ekspedisjonsleder, Ellsworth var navigatør og en viktig sponsor og Nobile luftskipets konstruktør og pilot.
Italias ambassade ønsker å markere denne dagen.  I samarbeid med Dag Jarnøy, leder for Bekkelagshøgda Lokalhistoriske Forening, blir det holdt en minnemarkering på Ekebergsletta, på nøyaktig samme sted hvor masten som ”Norge” ble fortøyet til stod og hvor det for inntil noen år siden også lå en minneplakett med navnene til Amundsen, Ellsworth og Nobile.
90-årsjubileet for denne historiske begivenhet skjer i en tid hvor samarbeidet mellom Italia og Norge vokser seg enda sterkere og bekrefter de langvarige og nære bilaterale forbindelser som eksisterer mellom de to land, også på områder som forskning og teknologi, transport, kommunikasjon, Arktis. Akkurat i disse dager er det norske kongeparet på statsbesøk i Italia.

Alle interesserte er hjertelig velkommen til å være tilstede. 

Tid og sted
Dato: torsdag 14. april
Tid: kl. 17.00
Sted: Ekebergsletta


Kontakt: For mer informasjon kontakt Italias Ambassade i Oslo

14 aprile 2016, ore 17:00: 90.mo anniversario della spedizione polare del Dirigibile Norge

Novant'anni fa, il 14 aprile 1926, giungeva ad Oslo dall'aeroporto romano di Ciampino il dirigibile Norge, progettato e pilotato da Umberto Nobile. Da Oslo sarebbe poi proseguito per raggiungere il Polo Nord e poi l'Alaska. Venne così compiuta la prima trasvolata dell'Artico con quella che resta nella storia come la spedizione Amundsen-Ellsworth-Nobile, dal nome dei tre protagonisti che rispettivamente la concepirono, la finanziarono e la realizzarono.
Il prossimo 14 aprile a Ekebergsletta, alle 17.00, nello storico sito dove sorgeva il pilone di ormeggio per il dirigibile e dove si trovava una targa con i nomi dei tre protagonisti, avrà luogo un evento commemorativo promosso congiuntamente dall'Ambasciata d'Italia e dall'Associazione Bekkelagshøgdas Lokalhistorisk Forening ed in particolare del suo Presidente Dag Jarnøy, appassionato studioso della spedizione.  
Il novantesimo anniversario della storica impresa cade in un momento particolarmente felice delle relazioni bilaterali tra Italia e Norvegia e conferma quanto siano profondi e consolidati nel tempo i rapporti tra i due Paesi anche nei settori scientifico, tecnologico, dei trasporti e dell'esplorazione artica.  
Gli interessati sono cordialmente invitati a partecipare alla commemorazione. Per maggiori informazioni si prega di contattare l'Ambasciata d’Italia a Oslo.

15 marzo 2016

14 marzo 2016: conferenza di Unn Falkeid su "Gaspara Stampa e il Rinascimento"

Lunedì 14 marzo, alle ore 18:30, la prof.ssa Unn Falkeid ha tenuto nella sala eventi dell’Istituto Italiano di Cultura una conferenza (in norvegese), dal titolo Gaspara Stampa e il Rinascimento italiano (in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Oslo).
Gaspara Stampa (1523–1554) è considerata tra i poeti più sensibili e innovativi del Rinascimento italiano, e come cantante, compositrice e poetessa fu considerata come una novella Saffo dai suoi contemporanei. Malgrado la sua tenera età – non raggiunse nemmeno i 30 anni – il suo libro Rime non è solo la più ampia raccolta di poesie scritta da una donna nel Rinascimento, ma costituisce anche uno dei canzonieri più grandi e complessi della letteratura italiana. Stampa rimase poi praticamente nell’oblio per centinaia di anni, anche se la sua figura di tanto in tanto appare nei racconti e romanzi romantici. Ora l’interesse per le sue poesie sta riaffiorando e la conferenza si propone di presentare Gaspara Stampa e le nuove ricerche che attribuiscono alla sua poesia un posto molto importante nel canone letterario italiano. 

Unn Falkeid è ricercatrice presso la Reale Università Svedese di Lettere, Storia ed Antichità. Nel 2006  consegue il suo dottorato sul poeta rinascimentale Francesco Petrarca e pubblica negli anni che seguono una serie di studi sulla letteratura e filosofia medievale e moderna. Falkeid è stata “visiting professor” presso l’Università di Yale e lettrice presso una serie di università straniere (Berkeley, Columbia, Arizona e Torino). Nel 2015 pubblica le antologie “Rethinking Gaspara Stampa in the Canon of Renaissance Poetry” (Ashgate) della quale è stata redattrice insieme ad Aileen A. Feng, nonché “The Cambridge Companion to Petrarch” (Cambridge University Press), redatta insieme ad Albert Russell Ascoli.

10 marzo 2016

"GASPARA STAMPA E IL RINASCIMENTO ITALIANO": SE NE PARLA AD OSLO CON IIC E DANTE ALIGHIERI

OSLO\ aise\ 10 marzo 2016- Lunedì prossimo, 14 marzo, alle ore 18.30, la professoressa Unn Falkeid terrà nella sala eventi dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo una conferenza su "Gaspara Stampa e il Rinascimento italiano".
La conferenza, che si svolgerà in lingua norvegese, è stata organizzata dal Comitato di Oslo della Società Dante Alighieri in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura.
(Per continuare a leggere cliccare qui)

2 febbraio 2016

1 febbraio 2016: conferenza di Marco Catizone sul tema "De Andrè, Dalla, Battisti – I cantautori italiani"

Lunedì 1 febbraio alle ore 18.30 Marco Catizone ha tenuto presso l'Istituto Italiano di Cultura di Oslo una conferenza dal titolo De Andrè, Dalla, Battisti – I cantautori italiani.
Uno sguardo su tre dei maggiori interpreti della canzone d'autore italiana. Tre nomi, tre stili molto diversi quanto originali della storia musicale italiana degli ultimi 45 anni. La rivoluzione di Battisti, la poesia di De Andrè, e la testimonianza di Dalla rappresentano quanto di meglio potesse offrire, in un'Italia alle prese con trasformazioni sociali importanti, la cultura e la musica del nostro paese. Cenni biografici, presentazione di testi e video dei tre artisti.

Marco Catizone è insegnante d'italiano dal 2007. Formazione alla Dilit International House di Roma. Esperienza lavorativa Dilit IH di Roma e Kulturakademiet di Oslo. Attualmente insegnante presso la Scuola d'italiano di Oslo da 4 anni. Musicista per hobby, con 2 album pubblicati. Formazione ed  esperienza di lavoro come fotografo alla Contents Studio di Roma con Alessandro Dobici e formazione per la regia cinematografica con il prof. Leonid Alekseychuk

25 gennaio 2016

L’ASSEMBLEA DELLA DANTE ED UNA CONFERENZA SUI CANTAUTORI ITALIANI APRONO IL 2016 ALL’IIC DI OSLO


OSLO\ aise\25 gennaio 2016 - Lunedì 1 febbraio, alle ore 18.00, si terrà presso l’Istituto Italiano di Cultura di Oslo l’Assemblea Generale del Comitato di Oslo della Società Dante Alighieri e, a seguire, alle 18.30, il primo incontro del 2016 con Marco Catizone che terrà una conferenza dal titolo "De Andrè, Dalla, Battisti - I cantautori italiani".
Per continuare a leggere cliccare qui.