26 aprile 2016

25 aprile 2016: conferenza di Roberto Tartaglione su "Italiano in giro di DO. L’influenza della canzone italiana sul consolidamento dell’italiano standard"

Lunedì 25 aprile, alle ore 18:30, il prof. Roberto Tartaglione ha tenuto nella sala eventi dell’Istituto Italiano di Cultura, una conferenza dal titolo
Italiano in giro di DO. L'influenza della canzone italiana sul consolidamento dell'italiano standard.

Si dice qualche volta che l’Italia l’ha fatta Garibaldi e l’italiano l’ha fatto la televisione. Ma insieme con la televisione (le scuola, la radio ecc.) a portare l’italiano in tutte le case è stata la diffusione di canzoni popolari che venivano cantate da tutti. Dal dialetto alla lingua, la canzone rispecchia mutamenti sociali, politici, e soprattutto linguistici che a partire dagli anni Sessanta e Settanta sono diventati progressivamente “bagaglio culturale” di tutta la nazione.

Roberto Tartaglione, Direttore di Scudit, Scuola d’Italiano Roma. Laureato in Filologia Romanza si è sempre occupato di italiano per stranieri. Ha insegnato in diversi paesi (Usa, Islanda, Norvegia, Germania, Iran, Turchia, Russia) per conto di Università, Istituti di Cultura e Centri Culturali pubblici e privati. È autore di una decina di testi di italiano per stranieri ed è appena uscita la sua ultima Grammatica della lingua italiana per stranieri (Alma Edizioni 2015). Per i Comitati Dante Alighieri di Norvegia ha già fatto un “giro di conferenze” nel lontano 1992 e in quelli stessi anni ha tenuto anche un corso di italiano per il Centro Culturale di Bergen.

21 aprile 2016

L’INFLUENZA DELLA CANZONE ITALIANA SUL CONSOLIDAMENTO DELLA LINGUA: ROBERTO TARTAGLIONE IN NORVEGIA CON LA DANTE E L’IIC

OSLO\ aise\20 aprile 2016- Lunedì prossimo, 25 aprile, alle 18:30, Roberto Tartaglione terrà nella sala eventi dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo una conferenza dal titolo “Italiano in giro di DO. L’influenza della canzone italiana sul consolidamento dell’italiano standard”. Tartaglione terrà inoltre la stessa conferenza per i comitati norvegesi della Dante di Trondheim (26 aprile), Bergen (27 aprile), Kristiansand (28 aprile), Stavanger (29 aprile) e Halden (30 aprile).
Per continuare a leggere cliccare qui

17 aprile 2016

14 aprile 2016: commemorazione del novantesimo anniversario dell'arrivo ad Oslo del dirigibile Norge

Da destra a sinistra:
l'Ambasciatore d'Italia in Norvegia, Giorgio Novello
 e il Presidente dell'Associazione Bekkelagshøgdas
 Lokalhistorisk Forening, Dag Jarnøy
Nella serata del 14 aprile 2016 si è svolta sulla collina di Ekeberg la commemorazione dell’arrivo ad Oslo, 90 anni fa, del dirigibile Norge, progettato e pilotato da Umberto Nobile. Da Oslo il dirigibile, decollato pochi giorni prima dall’aeroporto di Roma Ciampino, sarebbe poi proseguito per raggiungere il Polo Nord e poi l'Alaska. Venne così compiuta la prima trasvolata dell'Artico con quella che resta nella storia come la spedizione Amundsen-Ellsworth-Nobile, dal nome dei tre protagonisti che rispettivamente la concepirono, la finanziarono e la realizzarono.
L’evento commemorativo è stato promosso congiuntamente dall'Ambasciata d'Italia e dall'Associazione Bekkelagshøgdas Lokalhistorisk Forening ed in particolare del suo Presidente Dag Jarnøy, appassionato studioso della spedizione.  
Alla suggestiva commemorazione hanno preso parte l’Ambasciatore d’Italia Giorgio Novello, l’Ambasciatrice norvegese Else Berit Eikeland, Polar Ambassador and Senior Arctic Official norvegese, il Presidente dell’associazione di storia locale Dag Jarnøy.
Il Sistema-Paese italiano era rappresentato, oltre che dal Primo Consigliere Tommaso Andria, dal Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura Luca Di Vito e dal Press Officer Marcella Mariani, dall’Addetto alla Difesa Generale Giuseppe Di Giovanni, nonché da rappresentanze del Comites. Il Direttivo della Dante Alighieri di Oslo era rappresentato dal suo Vice Presidente, Emanuela Noce Rokke e dal Consigliere onorario Marianne Zimmer.
La cerimonia commemorativa si è conclusa con l’esibizione di un aereo storico che ha ripetutamente sorvolato con varie acrobazie la collina di Ekeberg.
Per ulteriori informazioni sulla commemorazione consultare il sito dell’Ambasciata d’Italia ad Oslo: http://www.amboslo.esteri.it/Ambasciata_Oslo/Archivio_News/Evento+dirigibile+Norge+aprile2016.htm
Il Presidente dell'Associazione Bekkelagshøgdas Lokalhistorisk Forening, Dag Jarnøy

L'ambasciatrice norvegese Else Berit Eikeand, Polar Ambassador and Senior Arctic Offcial 

Al centro: l'Addetto alla Difesa Generale Giuseppe Di Giovanni


7 aprile 2016

14. april 2016 kl. 17:00: Minnemarkering for luftskipet “Norge”

For 90 år siden, den 14. april 1926, ankom luftskipet “Norge” Oslo. Den italienske luftingeniør Umberto Nobile hadde tegnet luftfartøyet og det var Nobile selv som førte det etter å ha lettet fra Ciampino-flyplassen i Roma. Fra Oslo fortsatte luftskipet Norge sin ferd til Nordpolen og videre til Alaska. Det var første gang et luftfartøy gjennomførte en flyvning mellom Europa og Amerika over Arktis og ekspedisjonen ble kjent som “Amundsen-Ellsworth-Nobile Transpolar Flight” ettersom Amundsen var ekspedisjonsleder, Ellsworth var navigatør og en viktig sponsor og Nobile luftskipets konstruktør og pilot.
Italias ambassade ønsker å markere denne dagen.  I samarbeid med Dag Jarnøy, leder for Bekkelagshøgda Lokalhistoriske Forening, blir det holdt en minnemarkering på Ekebergsletta, på nøyaktig samme sted hvor masten som ”Norge” ble fortøyet til stod og hvor det for inntil noen år siden også lå en minneplakett med navnene til Amundsen, Ellsworth og Nobile.
90-årsjubileet for denne historiske begivenhet skjer i en tid hvor samarbeidet mellom Italia og Norge vokser seg enda sterkere og bekrefter de langvarige og nære bilaterale forbindelser som eksisterer mellom de to land, også på områder som forskning og teknologi, transport, kommunikasjon, Arktis. Akkurat i disse dager er det norske kongeparet på statsbesøk i Italia.

Alle interesserte er hjertelig velkommen til å være tilstede. 

Tid og sted
Dato: torsdag 14. april
Tid: kl. 17.00
Sted: Ekebergsletta


Kontakt: For mer informasjon kontakt Italias Ambassade i Oslo

14 aprile 2016, ore 17:00: 90.mo anniversario della spedizione polare del Dirigibile Norge

Novant'anni fa, il 14 aprile 1926, giungeva ad Oslo dall'aeroporto romano di Ciampino il dirigibile Norge, progettato e pilotato da Umberto Nobile. Da Oslo sarebbe poi proseguito per raggiungere il Polo Nord e poi l'Alaska. Venne così compiuta la prima trasvolata dell'Artico con quella che resta nella storia come la spedizione Amundsen-Ellsworth-Nobile, dal nome dei tre protagonisti che rispettivamente la concepirono, la finanziarono e la realizzarono.
Il prossimo 14 aprile a Ekebergsletta, alle 17.00, nello storico sito dove sorgeva il pilone di ormeggio per il dirigibile e dove si trovava una targa con i nomi dei tre protagonisti, avrà luogo un evento commemorativo promosso congiuntamente dall'Ambasciata d'Italia e dall'Associazione Bekkelagshøgdas Lokalhistorisk Forening ed in particolare del suo Presidente Dag Jarnøy, appassionato studioso della spedizione.  
Il novantesimo anniversario della storica impresa cade in un momento particolarmente felice delle relazioni bilaterali tra Italia e Norvegia e conferma quanto siano profondi e consolidati nel tempo i rapporti tra i due Paesi anche nei settori scientifico, tecnologico, dei trasporti e dell'esplorazione artica.  
Gli interessati sono cordialmente invitati a partecipare alla commemorazione. Per maggiori informazioni si prega di contattare l'Ambasciata d’Italia a Oslo.