17 giugno 2016

16 giugno 2016: conferenza dell'ing. Pasquale Frascione su "Le navi dello stoccafisso"

Giovedì 16 giugno, alle ore 18.30, l'ing. Pasquale Frascione ha tenuto una conferenza dal titolo: Le navi dello stoccafisso per il Comitato Dante Alighieri di Oslo. La conferenza ha avuto luogo presso il Rodeløkka Kafe a Bygdøy.

La nave Erling Jarl sullo scalo poco prima del varo con, in secondo piano, uno dei più caratteristici monumenti di Ancona, l'arco di Traiano, che risale a quando l'imperatore romano Traiano fece ingrandire il porto di Ancona e vi fece costruire molte navi per la conquista della Dacia (attuale Romania)

Alcuni dirigenti del Cantiere con la madrina norvegese,Sig.ra Brynhild Lysholm, al battesimo della nave Erling Jarl

Cambio bandiera a bordo della nave Erling Jarl al momento della consegna alla Compagnia Armatrice  norvegese Det Nordenfjeldske Dampskibsselskab

La conferenza ha illustrato le vicende relative alla costruzione subito dopo la Seconda Guerra Mondiale di quattro navi commissionate da Società Armatrici Norvegesi al Cantiere Navale di Ancona oggi appartenente al Gruppo Fincantieri ed allora appartenente al Gruppo CNR (Cantieri Navali Riuniti).  La trattativa contrattuale per la costruzione delle Navi risale al 1946 e la consegna fu effettuata da agosto 1949 a giugno 1950. Il contratto segnava un momento particolarmente importante di ripresa sia per la Norvegia che per l’Italia. Infatti  esso era uno degli atti finalizzati alla ricostruzione della Flotta Norvegese ed in particolare alla ripresa del servizio di collegamento dei fiordi norvegesi, la cosiddetta Linea Hurtigruten. Allo stesso tempo il contratto fu molto importante per la ripresa delle attività del Cantiere di Ancona. Le navi sono note in Italia ed in Norvegia come “Le navi dello stoccafisso” (“tørrfiskbåtene”) perché le difficili condizioni valutarie internazionali dell’epoca portarono al pagamento di parte del valore delle navi con una compensazione dei valori delle Navi con il valore di alcune partite di “stoccafisso” , il merluzzo essiccato che lega da secoli l’Italia alla Norvegia.


Laureato nel 1972  in Ingegneria Navale e Meccanica, iscritto all’ Ordine degli Ingegneri di Ancona ed al Registro dei Costruttori Navali della Capitaneria di Porto di Ancona, l'ing. Pasquale Frascione inizia l’attività presso il Cantiere di Ancona, allora CNR, oggi Fincantieri, dove percorre un completo iter formativo in Italia ed all’estero, ricopre varie posizioni  e diventa Dirigente nel 1986. In particolare vive l’interessante esperienza del completo rinnovamento logistico, organizzativo, metodologico e tecnologico del Cantiere di Ancona, Viene chiamato dalla Direzione Fincantieri a partecipare al gruppo che nel 1983 dop una permanenza di un mese in Giappone adotta buona parte dell’esperienza cantieristica giapponese. In seguito svolge la mansione di Direttore di altre aziende e Cantieri Navali Marchigiani. Nel 1997 fonda con un gruppo di ingegneri e di economisti una società di consulenza aziendale, per la quale svolge per diversi anni il ruolo di Presidente ed oggi di consulente. Nel 2011 partecipa alla fondazione dell’Associazione “Uomini delle Navi”. Attualmente svolge attività sia nel campo professionale che in quello didattico , annoverando tra i propri clienti anche la stessa Fincantieri.

14 giugno 2016

"LE NAVI DELLO STOCCAFISSO": PASQUALE FRASCIONE ALLA DANTE DI OSLO

OSLO\ aise\13 giugno 2016 - Giovedì 16 giugno, alle ore 18.30, Pasquale Frascione terrà per il Comitato della Dante di Oslo una conferenza dal titolo "Le navi dello stoccafisso".
La conferenza illustra le vicende relative alla costruzione subito dopo la Seconda Guerra Mondiale di quattro Navi (Midnattsol, Vesterålen, Sanct Svithun e Erling Jarl) commissionate da Società Armatrici Norvegesi al Cantiere Navale di Ancona, oggi appartenente al Gruppo Fincantieri ed allora appartenente al Gruppo CNR (Cantieri Navali Riuniti).
Per continuare a leggere cliccare qui

3 giugno 2016

SABATO 4 GIUGNO 2016: IL COMITATO DELLA DANTE DI OSLO ALLA "OPEN HOUSE" DELLA SCUOLA DI ITALIANO

OSLO\ aise\ 3 giugno 2016 - Domani, 4 giugno, il Comitato della Dante Alighieri di Oslo sarà presente con un proprio stand promozionale alla "Open House" organizzata dalla Scuola di Italiano di Oslo dalle 12.00 alle 17.00. 
La Scuola di Italiano di Oslo, che ha festeggiato il suo 25esimo anniversario nel novembre 2014 in presenza dell'Ambasciatore d'Italia e Presidente onorario del Comitato della Dante di Oslo, Giorgio Novello, apre anche quest'anno la propria sede nella centrale Bygdøy allé 68 per presentare un ricco programma ai visitatori interessati alla lingua e cultura italiane.
Saranno allestiti diversi stand in cui verranno presentati i corsi di lingua organizzati dalla Scuola, sono previsti corsi lampo di introduzione alla lingua italiana per principati, stand rivolti alla presentazione di viaggi e appartamenti di vacanza in Italia e stand dedicati ai prodotti enogastronomici del Bel Paese.
Per la prima volta quest'anno, grazie ad una collaborazione appena avviata con la Scuola di Italiano, sarà presente anche uno stand del Comitato Dante Alighieri di Oslo attorno al quale si alterneranno i consiglieri del Direttivo e il Presidente, Sergio Scapin.
Per continuare a leggere cliccare qui.